Presentazione istanze dal 22 luglio fino al 6 agosto 2020

Graduatorie Provinciali e d’Istituto

E’ stato pubblicato il Decreto Dipartimentale n. 858 del 21 Luglio 2020 che stabilisce termini e modalità per le Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto. In prima applicazione le graduatorie provinciali avranno validità biennale per gli anni scolastici 2020/2021 e 2021/2022.

DATE

L’inoltro delle istanze di partecipazione alla procedura è possibile a partire dalle ore 15.00 del 22 luglio 2020 fino alle ore 23.59 del 6 agosto 2020. Non è valutata la domanda presentata fuori termine e in modalità difforme da quella indicata al presente articolo e dall’OM 60/2020.

UN’UNICA PROVINCIA

Gli aspiranti possono richiedere di partecipare alla procedura, a pena di esclusione, in un’unica provincia. Con un’unica istanza i candidati potranno iscriversi nelle graduatorie provinciali e nelle corrispondenti graduatorie d’istituto.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Da quest’anno la procedura per la formazione delle Graduatorie Provinciali e di istituto per l’assegnazione delle supplenze è interamente digitalizzata, con un sistema che ha l’obiettivo di consentire una più rapida assegnazione delle cattedre che restano vuote dopo le assunzioni in ruolo, a garanzia di un migliore avvio dell’anno scolastico.
Ai fini dell’inserimento, gli aspiranti presentano istanza di partecipazione unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione “Istanze on Line (POLIS)” previo possesso:
delle credenziali SPID, o in alternativa,
di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione. I candidati, collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, accedono, attraverso il percorso Argomenti e Servizi > Scuola > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza, alla pagina dedicata.

AUTODICHIARAZIONE DEI TITOLI

Gli aspiranti dichiarano nella domanda tutti i titoli posseduti di cui chiedono la valutazione, senza produrre alcuna certificazione. È fatta eccezione, con conseguente necessità di produzione del rispettivo titolo, relativamente a:

a. titoli di studio conseguiti all’estero;

b. dichiarazione di valore del titolo di studio conseguito all’estero per l’insegnamento di conversazione in lingua straniera;

c. servizi di insegnamento prestati nei Paesi dell’Unione Europea ovvero in altri Paesi.

È ammessa, esclusivamente, la dichiarazione di requisiti e titoli di cui l’aspirante sia in possesso entro la data di scadenza dei termini di presentazione delle domande.

GRADUATORIE PROVINCIALI E GRADUATORIE D’ISTITUTO

Le graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) non sostituiscono le graduatorie d’istituto ma le due tipologie di graduatorie coesisteranno per tipologie diverse di supplenze.

Le graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) saranno utilizzate per il conferimento delle supplenze fino al termine delle attività didattiche (30 giugno) e fino al termine dell’anno scolastico (al 31 agosto), in subordine alle GaE.

Esse saranno infatti articolate in due fasce, una destinata ai docenti in possesso di titolo di abilitazione e l’altra destinata ai docenti non abilitati ma provvisti del titolo di studio idoneo a insegnare la classe di concorso.

Per le supplenze brevi e temporanee si continuerà ad attingere dalle graduatorie d’istituto. A tal fine i soggetti inseriti nelle graduatorie provinciali, ai fini della costituzione delle graduatorie d’istituto sceglieranno sino a 20 istituzioni scolastiche della provincia nella quale hanno presentato domanda di inserimento per ciascun posto comune, classe di concorso, posto di sostegno cui ha titolo.

Diversamente dalla normativa previgente, anche per infanzia\primaria è prevista la scelta di 20 istituzioni scolastiche (e non più di 10).

Le graduatorie d’istituto quindi non scompariranno ma saranno utilizzate esclusivamente per le supplente brevi e temporanee conferite dai Dirigenti scolastici. Esse saranno sempre articolate in tre fasce.

Centro Studi Valentino

Ente di Formazione Professionale e Accademica riconosciuto dalla Regione Puglia.
Polo Universitario e Sede d’esame dell’Università eCampus

Informati subito

Telefono
+39 0832 930052
Mobile
320 9172700, 329 6933236, 327 9596698, 392 3113391, 339 2672022
info@csvlecce.it
segreteria@csvlecce.it
csv.lecce@pec.it